La relazione tra uso di sostanze e tratti di personalità:  studio pilota mediante cluster analysis dei profili MMPI di pazienti minori e giovani adulti <br> Berivi S., Grassi A., La Spina G., Lauriola M., Pozzi D., Russello C.

La relazione tra uso di sostanze e tratti di personalità: studio pilota mediante cluster analysis dei profili MMPI di pazienti minori e giovani adulti
Berivi S., Grassi A., La Spina G., Lauriola M., Pozzi D., Russello C.

La relazione tra uso di sostanze e tratti di personalità: 

studio pilota mediante cluster analysis dei profili MMPI di pazienti minori e giovani adulti[1]

di Berivi S., Grassi A., La Spina G., Lauriola M., Pozzi D., Russello C.

Parole chiave: adolescenza, minori, giovani adulti, MMPI, personalità, disturbo da uso di sostanze, dipendenza, Cannabinoidi, THC,

Abstract: I recenti dai forniti dall’Osservatorio Europeo delle droghe e delle tossicodipendenze e quelli rilevati dallo studio ESPAD@Italia segnalano che il consumo di sostanze illegali nella fascia giovanile è un fenomeno in costante crescita. Sono ormai note da un lato le evidenze scientifiche che dimostrano che l’uso precoce di sostanze tende ad interferire con i processi di sviluppo e di maturazione cerebrale dell’adolescente, e dall’altro la comprovata e alta correlazione tra i tratti psicopatologici di personalità e i concomitanti disturbi psichiatrici in soggetti che abusano di sostanze psicotrope. All’interno di questo quadro s’inserisce la nostra ricerca pilota condotta attraverso l’analisi dei profili MMPI-2 e MMPI-A dei pazienti di un Servizio ambulatoriale specifico per minori e giovani adulti – 13/22 anni – del Sistema Sanitario Nazionale, con l’obiettivo di indagare i tratti di personalità e la relazione che questi possono avere con l’uso di sostanze e la correlata diagnosi. Mediante l’utilizzo dell’analisi dei cluster è stato possibile identificare differenti profili di personalità omogenei all’interno del nostro campione. Le analisi dei dati sono state eseguite mediante il software statistico IBM SPSS 25. I risultati hanno evidenziato che la relazione tra l’uso di sostanze e i tratti psicopatologici era direttamente proporzionale alla compromissione del funzionamento della personalità. A una maggiore gravità dell’uso di sostanze corrisponde un aggravamento della sintomatologia psicopatologia. Diversamente dalle tesi che sostengono il funzionamento post-morboso di personalità, i risultati da noi ottenuti avvalorerebbero la teoria della presenza di un funzionamento premorboso, in cui la sostanza si inserisce all’interno di un quadro psicopatologico della personalità che conduce alla dipendenza da sostanze. Alla luce dei risultati ottenuti ribadiamo che, la necessità e l’importanza di attivare interventi in un’ottica preventiva per una popolazione di soggetti così a rischio, significa dunque intervenire precocemente sulla promozione dello sviluppo normale di personalità, sulla promozione di stili di vita più sani ed evitare dunque danni futuri alla salute fisica e psichica.

Keywords: adolescence, young adult, MMPI, personality, substances use disorder, addiction, cannabinoids, THC.

Abstract: Recent data provided by the European Monitoring Center for Drugs and Drug Addiction and the ESPAD@Italia study indicated that the consumption of illegal substances in the young population is constantly increasing. According to scientific evidence, it is well known that early substance use tends to interfere with adolescent brain development and maturation processes. It was also proven that psychopathological personality traits are highly correlated to concomitant psychiatric disorders in subjects who abuse psychotropic substances. Within this framework, our pilot research was done, analyzing MMPI-2 and MMPI-A profiles in patients from a specific outpatient clinic of the Sistema Sanitario Nazionale (SSN; in English: National Health System) for adolescents and young adults from 13 to 22 years of age. Our study aims to investigate the personality traits and their relationship with substance use the diagnosis of substance use disorder. Using cluster analysis on our sample, we were able to cluster the subjects based on their shared personality traits, separating them into 3 different groups. Data analysis was performed using the IBM SPSS 25 statistical software. The results showed that substance use and psychopathological traits are directly proportional to the impairment of personality function. The more severe the substance use, the more severe the psychopathological symptoms. Unlike theories that support the post-morbid personality function, the results obtained by our study would support the presence of a premorbid one, in which the substance is introduced within a pre-existing psychopathological picture, consequently leading to substance addiction. In light of these results, we reiterate that for a population at such high risk, interventions must be done early to ensure a normal personality development, promote a healthier lifestyle and avoid physical and mental damages in the future.

Rivista  LIRPA-International Journal Essendo LIRPA-International Journal una rivista con finalità scientifiche e non commerciali, l’accesso ad essa è riservato a tutti coloro che si iscrivono alla RETLIS come associati onorari tramite una quota sociale annuale pari a € 15,00. Potranno così usufruire di tutte le iniziative di promozione sociale dell’Associazione RETLIS (Cineforum, seminari di formazione etc.), compresa la possibilità o di scarica l’intero file della rivista online o , a scelta, di ricevere la copia cartacea della pubblicazione direttamente a domicilio. In quest’ultimo caso, la rivista cartacea sarà trasmessa direttamente all’indirizzo del socio onorario. Il bonifico di € 15, con causale “contributo sociale a sostegno delle attività promozionali della RETLIS”, dovrà essere effettuato sul c/c dell’Associazione presso la Banca Prossima il cui IBAN è il seguente: IT22P0306909606100000137213. Per accedere alla rivista online e/o ricevere la rivista in formato cartaceo è necessario:
  1. registrarsi al sito utilizzando il seguente modulo di registrazione
  2. trasmettere una copia del bonifico effettuato e la richiesta di adesione all'Associazione RETLIS debitamente compilata a :segreteria@lirpa-internationaljournal.it
Cordiali Saluti. Antonio Grassi

Leave a Reply